Il "sentiero delle macine"

Breve ma interessante passeggiata in bassa Valsusa che permette di toccare un sito archeologico del neolitico e una cava dove un tempo si realizzavano macine da mulino.


Lunghezza [Km]: 1.5
Dislivello [metri]: 190
Tempo di Salita [ore]: 00:34
Tempo Totale [ore]: 01:00
Difficoltà   Escursionisti
Punto di Partenza: Vaie
Latitudine : 45.10077613
Longitudine: 7.29404553
Punto di Arrivo: "Parete delle Macine"
Latitudine : 45.10044711
Longitudine: 7.2941235


Il "Riparo Rumiano".

Alcune macine abbozzate nella cava.

 

Da Vaie (località "Picapera", 380 m) si imbocca il sentiero che parte a fianco di una fontanella (bacheca informativa sulla destra). Si sale nel bosco con un percorso a tratti scalinato e fiancheggiato da ringhiere in legno fino al "Riparo Rumiano", una cavità sotto-roccia dove alla fine dell'Ottocento furono rinvenuti numerosi reperti collegati ad un villaggio preistorico.  Le ipotetiche caratteristiche di questo antico insediamento sono illustrate da altri pannelli nei pressi della cavità.  La salita prosegue aggirando la zona rocciosa e raggiungendo un pianoro, "La Baità", anch'esso di interesse archeologico. Il sentiero prosegue sulla destra e perdendo qualche metro di quota raggiunge un bivio, dove sulla sinistra si imbocca il "sentiero delle macine", recentemente segnalato e ripulito.  Il sentiero prosegue inizialmente in salita piuttosto ripida all'interno del bosco di latifoglie, poi spiana allargandosi a sinistra. Il bosco si dirada e offre a tratti interessanti scorci su Vaie e sulla bassa Valsusa. Con un breve strappo verso destra si raggiunge infine la "Parete delle Macine" (520 m circa).

Discesa: per la via dell'andata.

Per visualizzare i commenti e/o votare l'itinerario è necessario registrarsi ed effettuare il login.