Colle del Frejus

La camminata che conduce al Colle del Frejus è una piacevole salita in parte nel bosco e per l’ultimo tratto in mezzo ai prati. Il trekking indicato è consigliato ad escursionisti per durata e ripidità del sentiero. Durante il percorso non si segnalano passaggi rischiosi ma poichè sono obbligatori due attraversamenti di corsi d’acqua sarà utile indossare scarponcini da trekking ed avere i bastoncini.


Lunghezza [Km]: 5.83
Dislivello [metri]: 921
Tempo di Salita [ore]: 02:55
Tempo Totale [ore]: 04:00
Difficoltà   Escursionisti Esperti
Punto di Partenza: Bardonecchia
Latitudine : 45.09478378295898
Longitudine: 6.690626621246338
Punto di Arrivo: Colle del Frejus
Latitudine : 45.12999232811895
Longitudine: 6.675390308346866

PREVISIONI METEO NON TROVATE, INSERIRE MANUALMENTE IL NOME DELLA LOCALITA'

Meteo Abbateggio

Giunti a Bardonecchia occorre prendere Via Modane e costeggiare il fiume mantenendolo sulla destra. Proseguendo, la strada diventa Via Pra de la Cumbe ed inizia a salire snodandosi in diversi tornanti sino a raggiungere alcune grange dove è situata la cappella di San Giacomo. Qui è indicata la partenza del sentiero sulla sinistra (Fig. 1). Tutto l'itinerario è ben indicato da segni bianchi e rossi su massi, paletti di legno ed alberi.

Fig. 1 - Partenza del Sentiero

La camminata inizia percorrendo un sentiero che si snoda nel bosco che giunge in poco tempo ad alcune grange ormai diroccate (Fig. 2 - 3). Il paesaggio è molto rilassante ed possibile scorgere scoiattoli ed ascoltare  il suono del picchio. 

Fig.2 - Grange Serres

 

Fig. 3 - Tratto boschivo.

Dopo circa un'ora di cammino, il sentiero si apre in un tratto roccioso (Fig. 4) per ridiscendere verso un corso d'acqua (Fig. 5).

Fig. 4 - Salita fra le rocce dopo tratto boschivo.

 

Fig. 5 - Discesa al corso d'acqua.

Dopo aver attraversato il corso d'acqua si sale rapidamente fra le rocce e si giunge ad un pianoro dove il sentiero è indicato da alcuni paletti piantati nel terreno (Fig. 6).

Fig. 6 - Salita dopo attraversamento del rio.

Continuando la salita seguendo le indicazioni si giunge ad una grande pietraia che occorre attraversare mantenendosi leggermente sulla destra per risalire nuovamente nel bosco e ritrovare i segnali bianchi e rossi dipinti sugli alberi (Fig. 7-8).

Fig. 7 - Salita dopo la pietraia.

 

Fig. 8 - Inizio tratto boschivo dopo la pietraia.

La camminata prosegue scendendo sulla destra. Dopo un centinaio di metri il sentiero svolta a sinistra (Fig. 9)  riprendendo a costeggiare la montagna e a risalire gradatamente.

Fig. 9 - Discesa e svolta a sinistra.

Continuando la camminata il sentiero raggiunge un secondo corso d'acqua che è necessario attraversare per risalire successivamente sulla destra (Fig. 10-11).

Fig. 10 - Attraversamento del secondo corso d'acqua.

 

Fig. 11 - Salita dopo l'attraversamento del fiume.

Dopo poche decine di metri, il paesaggio si apre nuovamente e le indicazioni guidano lungo i prati sino a raggiungere una caserma diroccata dei Carabinieri (Fig. 12-13).

Fig. 12 - Bivio. A sinistra si raggiunge il Colle mentre a destra si può scendere verso Bardonecchia..

 

Fig. 13 - Caserma dei Carabinieri.

Superata la caserma, dopo un centinaio di metri si raggiunge la caserma costruita negli anni trenta del Novecento per la Guardia alla Frontiera (Fig 14).

Fig. 14 - Caserma della Guardia dell Frontiera.

Mantenendosi sulla sinistra della caserma il percorso prosegue per i prati senza particolari difficoltà sino a raggiungere il colle (Fig. 15).

Fig. 15 - Vista del Colle.

La discesa può avvenire lungo la strada di salita oppure scendendo il sentiero che scende verso Bardonecchia al bivio indicato in Fig. 12. Prendendo questa direzione, si raggiunge la strada asfaltata che conduce alle grange di partenza.

Per visualizzare i commenti e/o votare l'itinerario è necessario registrarsi ed effettuare il login.